Tecnologia Halo

Nessun dolore, nessun rossore e una pelle rigenerata e giovane. Per la prima volta in Italia laser Halo, il primo laser tradizionale ibrido al mondo, che sta rivoluzionando l’approccio ai trattamento del volto.

Laser: acronimo di lingua inglese che letteralmente significa “Luce Amplificata da una Emissione Stimolata di Radiazioni”.

Anche dopo questa spiegazione molti di voi, lettori non necessariamente edotti in Fisica o in Medicina, continueranno ad ignorare la caratteristiche ed i vantaggi di un Laser utilizzato in Chirurgia Plastica ed Estetica e tantomeno potranno orientarsi tra le numerose proposte e i pittoreschi nomi di Laser che popolano giornali e riviste di ogni tipo.

E’ per questo che cercherò di illustrarvi, nelle pagine ricche di immagini e spiegazioni che troverete via via nel sito, ciò che davvero può darvi un Laser per risolvere questo o quel problema, così come vi illustrerò quelle situazioni in cui anche il più sofisticato e costoso dei laser che stazionano nel mio Centro non sia in realtà necessario e talvolta neppure indicato al vostro caso clinico.

Per farvi però comprendere l’entità dello sviluppo dei Laser in Chirurgia Plastica negli ultimi trent’anni, sappiate che quando ho eseguito il mio primo trattamento di Laser Resurfacing sul volto di una paziente nel lontano 1984, per migliorane l’aspetto cutaneo riducendo rughe, macchie e capillari, avevo a disposizione, tra i primi in Italia, due tipologie di laser: un laser a CO2 per i problemi cutanei ed un Laser ad Argon per i problemi vascolari…Oggi il Laser a Co2 si utilizza per lo più in Dermatologia (rimozione di neoformazioni benigne, patologie verrucose o virali, etc.) e l’Argon è praticamente scomparso!

Il laser che prediligo per uso dermatologico è sicuramente il Laser CO2, sia per la sua ottima versatilità di taglio e di abrasione, che per la capacità di coagulare in modo soddisfacente i tessuti, garantendo un campo praticamente esangue ed una più rapida ed efficace guarigione delle ferite.